.
Annunci online

  tgweb [ curiamoci con un po' di informazione... ]
         

Benvenuti su

Salvo Tgweb

_________________
 

Con l'ex magistrato Gherardo Colombo

Colombo ad Agrigento.
Articoli e  video:
link1; link2; link3.

______________

Ad Enna con il giornalista Lirio Abbate.
Presentazione del libro "I Complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento". (di Abbate e Gomez)

Incontro “Terra di mafia e di lotta alla mafia”
svoltosi a Palma di Montechiaro (AG)
foto con M. Travaglio (ottobre 2006)

Con M. Travaglio e S. Guzzanti in occasione della presentazione di "Intoccabili" e  "Reperto Raiot" a Palermo (2005)

 

V-DAY Agrigento

foto del V-Day agrigentino foto (clicca qui) e anche il video (clicca qui)

V2-DAY 

Qui il video del secondo v-day

V2-Day il video (clicca qui)

_________________

Manifesti "Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano presidente". Regionali 2008.

Con Sonia Alfano in visita presso il nosocomio agrigentino. (foto di Elio Di Bella)

Sonia Alfano ad Agrigento elezioni Europee 2009

 

_______________
TUTTI GLI ANIMALI SONO UGUALI MA ALCUNI ANIMALI SONO PIU' UGUALI DEGLI ALTRI   G. Orwell
____________________ 

“La tragedia dell’Italia è la sua putrefazione morale, la sua indifferenza, la sua vigliaccheria”. Piero Calamandrei
____________________

"Non è la libertà che manca.
Mancano gli uomini liberi".          Leo Longanesi
_______________

"Può stare nel luogo santo chi ha mani innocenti e cuore puro. Mani innocenti sono mani che non vengono usate per atti di violenza. Sono mani che non sono sporcate con la corruzioni e con tangenti. Cuore puro, quando il cuore è puro? E' puro un cuore che non si macchia con menzogna e ipocrisia, un cuore che rimane trasparente come acqua sorgiva perchè non conosce doppiezza".
Papa Benedetto XVI
____________

Oggi la nuova resistenza in che cosa consiste. Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vuole due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. L'onestà... l'onestà... l'onestà. [...] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo: di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo. Se c'è qualcuno che dà scandalo; se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!       Sandro Pertini

Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà. Ecco, se a me socialista offrissero la realizzazione della riforma più radicale di carattere sociale, ma privandomi della libertà, io la rifiuterei, non la potrei accettare. [...] Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Si può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha un lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero.       S. Pertini

Sono del parere che la televisione rovina gli uomini politici, quando vi appaiono di frequente.                              S. Pertini
__________
Non è necessario essere socialisti per amare Pertini. Qualunque cosa egli dica o faccia, odora di pulizia, di lealtà e di sincerità.                 Indro Montanelli
______________

"Veramente la scoperta che c'è un'Italia berlusconiana mi colpisce molto: è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L'Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L'Italia del 25 luglio, l'Italia dell'8 settembre, e anche l'Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l'avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo". Indro Montanelli


7 ottobre 2009

Belpietro... "dove ha preso i soldi?"



Maurizio Belpietro sì che è un grande giornalista.

L’altra sera, durante l’ultima puntata di Annozero, l’ex direttore di Panorama ha chiesto insistentemente a Patrizia D’Addario da dove venissero i suoi soldi. Neanche fosse il Presidente del Consiglio.

Io credo che la D’Addario non sia tenuta a dire un bel niente a Belpietro, dato che lei non ricopre alcuna carica istituzionale (anche se a dir la verità qualcuno nel Pdl voleva farle avere una bella carriera politica, non so in base a quali meriti e criteri…), non amministra la nostra vita e non le paghiamo uno stipendio.

Detto ciò, colgo l’occasione per ricordare come da lustri il Cavalier Bugiardoni non risponde a quella domanda che tanto oggi piace all’attuale direttore di “Libero” (sic!).

La domanda, in quest’ultimo caso, era pertinente, si rivolgeva ad un signore che un po’ vestiva i panni del Presidente del Consiglio e un po’ quelli del capo dell’opposizione.

In un altro Paese i media non avrebbero mollato finché non fosse arrivata una risposta credibile. Ricordo infine che anche ai magistrati che domandavano è stato offerto un bel due di picche.

Adesso voglio concludere con la domanda (che è sempre attuale) formulata da Daniele Luttazzi in una memorabile puntata di Satiricon, avente come ospite Marco Travaglio:

“Cavaliere, dove ha preso i soldi?”







10 marzo 2007

Rivendichiamo la nostra libertà d'informazione.

 Rivendichiamo la nostra libertà d'informazione.
Esiste un art. 21 della costituzione.
Non si puo' star a guardare politici che attaccano giornalisti non compiacenti. Nel resto del mondo sono i giornalisti che controllano i politici, in Italia è sempre il contrario. A qualcuno può non piacere la trasmissione di Santoro, ma con questo chiedere di metterci le mani su non va bene. Abbiamo conosciuto già le epurazioni della CDL. Ricordate tutti l'editto bulgaro di Berlusconi.
Attenti che sinistra e destra non vogliono togliere le mani dalla tv pubblica (certo poi c'è chi possiede quella privata...).
Il cda rai è ancora in mano al centro destra.
Il pres. Petruccili in quota ds è una foglia di fico, il suo voto è ininfluente non dimenticatelo. (tra l'altro ricordo che è stato nominato dalla cdl per dare un contentino, e tra l'altro dopo un bel pranzo in casa Berlusconi dalla quale uscì pure con un libro regalatogli dal Cavaliere "Io odio Berlusconi", come per ricordargli qualcosa). Sempre Petruccioli quando era presidente della Commissione di Vigilanza parlamentare sulla radiotelevisione è stato a guardare mentre venivano cacciati Biagi, Santoro, Luttazzi, Freccero, Sabina Guzzanti, Paolo Rossi, Massimo Fini, Oliviero Beha, Paolo Hendel e tanti altri. Come dice Travaglio: più che vigilare, in questi quattro anni [in quel 2005] di presidenza della Commissione, lui ha dormito.

Dicono che Santoro è fazioso, ma per esempio le dure accuse che han fatto lui e Travaglio alle amministrazioni di sinistra della campania o della calabria non le ha fatte nessuno. Adesso pone i DICO al centro dell'attenzione e la prossima puntata il tema sarà la base di Vicenza. Temi che dividono, che spaccano, che fanno alzare i toni all'interno della maggioranza di centro sinistra. Certo non fa il servo di nessuno, se è fazioso lo è con le sue idee, come tutti gli esseri umani del resto. Ai tempi del governo D'Alema andò a manifestare contro il governo trasmettendo dal ponte di Belgrado.
E' una persona libera che non deve rendere conto a nessuno, a differenza di tanti altri.

Pensavo fosse giusto scrivere delle mail a chi tenta di controllare le trasmisioni tv e a chi cerca di fare il suo lavoro nel miglior modo possibile.

Ecco un po' di indirizzi:

Franco Monaco, deputato prodiano dell'Ulivo: «Se Santoro non ci fosse, la destra più oscurantista dovrebbe inventarselo come il suo più sicuro alleato».
MONACO_F@camera.it  oppure  http://www.francomonaco.it/scrivimi/index.html

l'autore della buffonata:
mastella_m@posta.senato.it

Landolfi (AN) (presidente commissione vigilanza:"CONTRO MASTELLA AGGUATO MEDIATICO DI SANTORO")
LANDOLFI_M@camera.it

l'ulivista Giorgio Merlo, vicepresidente della stessa commissione: «Senza innescare alcun processo, mi riesce sempre più  difficile comprendere qual è il ruolo di personaggi televisivi come  Santoro quando conducono i loro programmi».
MERLO_G@camera.it

IDV e  Pdci sono gli unici a difendere Santoro
segreteria@italiadeivalori.it
DIPIETRO_A@camera.it
DILIBERTO_O@camera.it

e qualcosa ai ds non la volete dire?
mailing@dsonline.it

per solidarietà meritata: annozero@rai.it

per rivedere la puntata di Annozero: http://www.rai.it/mpmediapopup/0,,RaiDue-Annozero%5E20153,0.html

in più la petizione:  LA COMUNITA' DI INTERNET E' CONTRO OGNI TIPO DI CENSURA, A FAVORE DELL'INFORMAZIONE VERA NON CONTROLLATA DAI PARTITI POLITICI.
http://www.petitiononline.com/freeinfo/petition-sign.html

firma al petizone: Liberate Daniele Mastrogiacomo
http://www.repubblica.it/speciale/2007/appelli/mastrogiacomo


http://tgweb.ilcannocchiale.it/

gira questo appello se puoi!

ciao







sfoglia     settembre        novembre
 







Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom