Blog: http://tgweb.ilcannocchiale.it

Il poveretto non fa più bagni di folla.



Che fine hanno fatto i bagni di folla?

Questa è la domanda che si farebbe un normale cittadino scoprendo, sorpreso, come viene accolto Silvio dalla gente in giro per il Paese. Ma non era amatissimo dal 70% della popolazione? Vuoi vedere che il restante 30% è andato a Messina?

Si tratta ovviamente delle solite balle spaziali a cui ci ha abituato il nostro giovane premier Silvio Impunito.

Balle che risulterebbero ancor più plateali se si facesse vedere in tv quanto invece è contestato ovunque metta i suoi pregiatissimi tacchi.

È evidente che quando in tutti i canali televisivi assistiamo alle immagini del premier osannato dalle masse ci troviamo innanzi ad una messa in scena, una farsa, una pagliacciata.

Gente facente parte del suo entourage ovvero semplici portatori di livrea. Il più delle volte mesti figuranti.

 

Nel video c'è di tutto.

Fantastica la parte in cui i “servi” impiegati dei tg vengono presi per quello che sono. Ed infatti, conseguentemente, per non far vedere ai cittadini che guardano i tg, e per evitare che qualcuno prenda esempio, quelle specie di giornalisti annunciano che faranno la diretta tv dall'interno del palazzo perché fuori la gente dissente e protesta.

Perché poi riuscirebbe difficile far credere ai telespettatori che quelle persone facciano parte di qualche movimento sovversivo, facente capo magari ai poteri occulti.

Trovo emozionante vedere come questi siciliani gliene cantano quattro! Dalle immagini è chiaro che questa è gente con problemi che vanno ben oltre quello di trovare un posto in qualche fiction o in trasmissioni tv. Forse avrebbero dovuto portare con sé un book fotografico e lasciarlo al Presidente!

E cosa dire delle donne, anche di età matura, sfuggite ai tg di Fede e Minzolini?

 

Ascoltate nel video la voce del popolo, la disperazione della gente normale che non riesce a convincersi che tutto va bene e che “meno male che Silvio c’è”!

 

Ci tengo infine a sottolineare che di immagini così è piena la rete, ma ne è vuota l’informazione in tv.

 

Per il premio “coro dell’anno” segnalo l’interessante e simpatico coretto (risultato poi anche di buon auspicio) che prende vita intorno al minuto 07:16:

“berlusconi sei un ladro non ti salva il lodo alfano - berlusconi sei un ladro non ti salva il lodo alfano   …da ripetere ad libitum!

 


Pubblicato il 8/10/2009 alle 11.40 nella rubrica Articoli miei e aa.vv..

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web